Riprende il processo sul nuovo porto di Molfetta, prossima udienza l’8 ottobre

Dopo la pausa estiva, lunedì scorso 24 settembre, c’è stata la ripresa del processo sulla costruzione del nuovo porto di Molfetta. E’ stata un’udienza lampo in cui il collegio giudicante non era lo stesso delle precedenti sedute. A presiedere c’era la dott.ssa Giulia Pavese, con la dott.ssa Marina Chiddo e il dott. Camporeale Luigi. Gli avvocati difensori di tutti gli imputati non si sono opposti e hanno prestato il consenso all’utilizzabilità delle prove assunte dal precedente collegio giudicante in diversa composizione. In questo modo hanno dimostrato di non voler creare alcun intralcio ai lavori processuali. Erano presenti, dei 35 imputati, solo l’ex senatore Antonio Azzollini, l’Ing. Enzo Balducci e l’Ing. Gianluca Loliva. Per le parti civili era presente, in prima battuta, solo l’Avv. Annamaria Caputo per “Comitato Cittadino per la Bonifica Marina a Tutela del Diritto alla Salute e all’Ambiente Salubre” e “Legambiente – Circolo di Molfetta“; presente anche per il “Comitato Bonifica” il rappresentate legale Matteo d’Ingeo. Successivamente è giunto l’avvocato della Regione Puglia, avv. Antonella Loffredo che sostituiva e rappresentava, con delega, l’avvocato Raffaele Marciano ancora una volta assente, che rappresenta gli interessi del Comune di Molfetta. Assenti le altre parti civili.

Doveva essere l’udienza del controesame del Comandante della Stazione del Corpo Forestate di Bari Marcotrigiano Giuseppe che per problemi personali ha chiesto di rimandare l’esame a dicembre. Pertanto è stato esaminato solo il sig. Zaza Giuseppe del Nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Bari. Il pm dott. Lucio Vaira gli ha chiesto di confermare le attività di prospezione subacquea per la verifica dello stato del posidonieto in prossimità dell’area portuale; tale incarico lo aveva ricevuto dal Corpo Forestale di Bari.

Al termine dell’esame del testimone, la dott.ssa Pavese ha chiesto al pm Vaira di indicare i testi per le nuove udienze; vengono invitati per il giorno 8 ottobre i testi, dott. Serra Marco, dott. Verde Giancarlo e dott.ssa Pittalis Maria Giovanna, dirigenti del Ministero degli Interni che saranno ascoltati sulla regolarità dell’utilizzo dei finanziamenti per la costruzione del nuovo porto. Inoltre il pm dott. Vaira dichiara di rinunciare ai testi Pistarà, Santoro, Misceo, Milella, Bruni e Paparella, militari della Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco.

Dopo la prossima udienza dell’ 8 ottobre, alle ore 14:00, seguiranno le udienze del 22 ottobre, 5 e 19 novembre, 3 e 17 dicembre.